Home > Uncategorized > No nukes, ok rinnovabili

No nukes, ok rinnovabili

29 novembre 2009

Domenica 29 novembre 2009, in Alessandria, presso l’Associazione Cultura e Sviluppo, Piazza Fabrizio De André (di fronte al Politecnico), tra le 17 e le 20,30, organizzato da Comitato antinucleare della Provincia di Alessandria, Circolo alessandrino per la decrescita felice, Associazione Amici di Beppe Grillo di Alessandria, e aperta a tutti i cittadini, realtà sociali e forze politiche.

NO NUKES, OK RINNOVABILI
no all’energia nucleare, si alle energie rinnovabili

Per informare su ciò che è già stato fatto e si può fare in merito all’efficienza energetica e alle tecnologie ad essa connesse per ridurre lo spreco di energia, per diminuire la produzione di energia derivante dal consumo di risorse fossili e per incrementare la produzione di energia da fonti rinnovabili.
Per vanificare la necessità di costruire altre centrali nucleari condannando un’infinità di persone a convivere con pericoli enormi per secoli e millenni.
Per diffondere una migliore conoscenza dei pericoli derivanti dalle scorie nucleari.
Per spiegare che un deposito nucleare di superficie, nel presente e in scenari futuri inimmaginabili, potrà essere un obiettivo bellico, potrà attirare attentati, e in caso di incidenti o disastri naturali potrà provocare ulteriori gravi danni.
Per spiegare le ragioni dell’onerosa battaglia legale contro l’illegale trasformazione del deposito nucleare di Bosco Marengo, non interrato, da temporaneo a permanente. Un’azione promossa da singoli cittadini, associazioni ambientaliste e forze politiche, sostenuta da una pubblica sottoscrizione largamente partecipata.

Interverranno Giampiero Godio (legambiente), Mario Palazzetti (ingegnere energetico), Maurizio Pallante (movimento per la decrescita felice). Vi saranno anche altri interventi, proiezioni, spazio per gli interventi del pubblico e sarà possibile contribuire alla battaglia legale direttamente sul posto. Ingresso libero.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: